sabato 25 settembre 2010

Comunicato dell'Assemblea CNRU




L'Assemblea Nazionale dei Ricercatori indetta dal Coordinamento Nazionale Ricercatori Universitari (CNRU), riunitasi il giorno 24 settembre 2010,

- constatato che le incisive iniziative di protesta dei Ricercatori stanno costringendo le forze di maggioranza e di opposizione a confrontarsi con le legittime richieste di modifica al DDL "Gelmini" attualmente in discussione alla Camera,

- preso atto delle aperture ancora insufficienti del Ministro Gelmini,

- alla luce degli ultimi avvenimenti e dei risultati raggiunti dalla protesta dei Ricercatori e contrariamente all'invito fatto dalla CRUI,

RIBADISCE
lo stato di agitazione e la necessita' per i Ricercatori universitari di mantenere le indisponibilita' ad accettare gli incarichi didattici;

SOLLECITA
tutti gli Atenei a promuovere assemblee o incontri che coinvolgano gli studenti per chiarire il significato della protesta dei Ricercatori;

RICONFERMA
le proposte di emendamento al DDL "Gelmini" avanzate dal CNRU in merito alla questione dello stato giuridico;

CHIEDE
che siano cancellati i tagli al Fondo di Finanziamento Ordinario previsti dalla legge 133/08 per il 2011, 2012 e 2013;

CHIEDE
di prevedere un meccanismo di recupero sul blocco degli scatti stipendiali (D.L. 31.5.2010 n. 78) come previsto per altre categorie della pubblica amministrazione;

RICHIEDE INOLTRE
un provvedimento d'urgenza che escluda i Ricercatori dai prepensionamenti forzosi passati e futuri;

INDIVIDUA
come obiettivo strategico l'istituzione del ruolo unico della docenza, ribadendo la necessita' di un provvedimento transitorio che riconosca nell'immediato, attraverso meccanismi di valutazione della didattica e della ricerca svolte, il ruolo docente ai Ricercatori meritevoli, con il passaggio degli stessi al ruolo di Professore di II fascia.

71 commenti:

  1. E l'opelegis è fatta. Va detto che il problema dei ricTi è reale,e non si risolve con insulti verso di loro nè considerando che loro sono più fortunati e quindi devono rimanere contenti così.

    RispondiElimina
  2. La società dei magnaccioni
    la società della gioventù (si fa x dire!)
    ...
    alla fine Merafina e i suoi scagnozzi RTI hanno ottenuto quello che volevano: l'ope legis per i mangiafranchi che si sono mangiati l'università e che adesso per premio saranno tutti promossi ...
    e i precari a lavorare e schiattare ... per questo chi porta la soma viene chiamato somaro!

    C'E' TROPPA PUZZA IN QUESTO PAESE!

    RispondiElimina
  3. ah ... dimenticavo ...
    SCOREGION ZIN ZON E' TORNATO!!!!!!!
    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

    puzza di ope legis!

    RispondiElimina
  4. @bartlindon

    Il peccato originale e' quello di voler mettere ad esaurimento il ruolo di RTI prima ancora di aver mandato a regime la macchina della valutazione.

    Tra l'altro, per i provvedimenti della Moratti, i RTI sarebbero andati ad esaurimento tra breve (2013?).

    Perche' allora creare un nuovo problema, quando ce n'erano millanta altri da risolvere? Non bastava lavorare per rendere la procedura di conferma dei RTI una vera tenure track, rodando cosi' il meccanismo in attesa del 2013?

    Il fatto e' che MSG voleva poter annunciare urbi et orbi di aver fatto la grande riforma.

    E invece verra' fuori un pateracchio: non so se sara' ope legis, ma comunque non prevedo nulla di buono, specialmente con le elezioni anticipate dietro l'angolo.

    PS: son sollevato per la ricomparsa di Scoregion Zin Zon; lo propongo come mascotte ufficiale del blog RP ;)

    RispondiElimina
  5. Non so se avete colto l'intento ironico: se Merafina chiede ruolo unico e inclusione nella fascia docente dei RTI, ripristino degli scatti e reintegro dei tagli... Dove stanno le differenze con R29A?

    RispondiElimina
  6. che pizza però 'un era mejo levà la voce Anonimo? sarà ir decimo account che me tocca fà!

    RispondiElimina
  7. Non si puo', su blogspot. Allora picchiami, de'!
    Wordpress era meglio, perche'' bastava mettere l'email. Pero' il blog su wordpress se lo son tenuto stretto Arienzo e company, che ci voi fa'?

    RispondiElimina
  8. Dove stanno le differenze con R29A?

    Grazie della domanda.

    che chiede anche molto altro!
    http://www.rete29aprile.it/FILES_UPPATI/Doc%20Coordinamento%20R29A%2010.9.2010.pdf

    es.
    unica figura preruolo, etc.

    Daniel8

    RispondiElimina
  9. qualcuno ha visto il tg3 delle 19? mi sono sintonizzata sulla fine di un servizio che parlava di università, ricercatori e ricercatori precari ma non ho capito niente. Chi erano, cosa dicevano?

    RispondiElimina
  10. I link al tg3 credo siano questi (circolati nella lista googlegroup)

    http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-341d7cb7-5780-45ac-b3ba-42b45d8f375d-tg3.html?p=0


    http://www.youtube.com/watch?v=tW0c0JJTTc4

    RispondiElimina
  11. Non ho capito l'immagine della torte del blog...

    RispondiElimina
  12. prendi le rivendicazioni R29 e mettici accanto quelle della CNRU.

    Cerca (se ci sono) i 25 piccoli particolari divergenti...

    RispondiElimina
  13. @France

    WordPress era mooolto meglio.
    Potevi anche modificare i messaggi (rimediando ad eventuali refusi imbarazzanti).

    Con 'blogger' mi e' capitato spesso di perdere commenti, dopo averli scritti (solo perche' non ero ancora loggato: una seccatura.

    E poi c'erano i mostriciattoli...

    Non ho davvero mai capito perche' avete cambiato piattaforma.

    RispondiElimina
  14. @lassie
    :)

    @tutti

    si, e' piu' difficile e il blog risentira' delle nuove regole. Ma nel contempo confido che diventera' un luogo piu' serio di discussione.

    Riguardo "l'unitarieta'" di CNRU e R29A, non credo di per se' che sia una brutta cosa; se trovassero una linea comune le probabilita' di un loro successo aumentano. Il problema e' cosa vogliono ottenere.
    Anche il dibattito sviluppato nella riunione del CNRU, commentato altrove, mi sembra abbia avuto spunti interessanti anche per noi, visto che e' stato evidenziata la necessita' di risolvere il pregresso per i giovani fuori dell'universita'.

    RispondiElimina
  15. @unimedia
    Semplicemente, il blog su wordpress era gestito da altre persone. Quando hanno smesso di occuparsene, non hanno ritenuto di "passare la palla" ad altri e quindi, per ovviare al vuoto che si stava creando, abbiamo avviato questo blog, necessariamente su una piattaforma diversa visto che ricercatoriprecari.wordpress.com era (ed e') indisponibile.
    @lassie
    E la bambolina di MSG vestita da Vampirella ti arrivera', come sempre, in confezione anonima, francoposta.
    @antonio
    a parte il solito discorso della convergenza evolutiva delle proposte... Mi pare che CNRU altro non faccia che "ridurre" il cerchio delle richieste a quelle strettamente necessarie per il benessere economico e psichico dei RTI. R29A, con slancio ecumenico, allarga al Bene Comune (provincia di CN). Devo ancora decidere chi sia piu' onesto, ma non ci vorra' molto a capire. Bastera' vedere se i 10.000 indisponibili saranno ancora tali il 6 novembre, a DDL approvato come pare...

    RispondiElimina
  16. Caro France, lo so, sono un ingenuo a confidare ancora nella bonta' umana, irrimediabilmente corrotta dal razionalismo di voi comunisti!
    Tempi cupi, direbbe Arienzo. Vedremo.

    Ma il DDL non e' il 6 ottobre?
    Inoltre non e' scontato che ci siano delle modifiche e ripassi al Senato.

    RispondiElimina
  17. @antonio
    Chiarisco: come sai dico da sempre che i precari non hanno alleati. Quindi la domanda "quali differenze?" io non la rivolgo ai precari, semmai a R29A o a CNRU. Perche' i due "gruppi" si sparano a palle incatenate e si sgambettano (vedi le convocazioni incrociate di assemblee e le corse a chi arriva prima) ma tutte queste differenze, a me che sono notoriamente ciecato, non paiono cosi' evidenti.
    Quanto al 6 novembre, e' l'inizio dell'anno accademico. Dell'approvazione non so, ma di quello son sicuro: e se il 6 novembre non cominceranno a fare lezioni, capiremo.

    RispondiElimina
  18. R29A o CNRU io mi sono scocciato.

    E allora ci piazzo io il blog sulla valutazione
    http://cronaca.anvur.it/

    Tze'!

    RispondiElimina
  19. Beh sono in fase di assestamento, per non dire di concepimento, quindi tutti i suggerimenti sono benvenuti.

    Poi espando anch'io i miei gadgets e mi strutturo meglio...

    RispondiElimina
  20. c'è grande ma grande puzza di valutazione ... ahi ahi ahi ahi ...
    la vedo male per i RTI ... quando vi valuteranno per quello che siete (niente) che fine farete?

    GRANDE PUZZA!

    RispondiElimina
  21. Norman Zarcone era un brillantissimo ricercatore precario. 27 anni e tanti ma tanti attestati a certificare uno spirito brillante e meritorio. La notizia è questa. Si è messo sul davanzale di una finestra. Ha fumato la sua ultima sigaretta. E si è lanciato giù. Altri dettagli li potete trovare sul Giornale di Sicilia. E' il padre del povero Norman che parla di omicidio di stato. I responsabili li conoscete bene. Sono i due assassini ufficiali della scuola pubblica. Il signor Tremonti e la signorina Gelmini. Pensateci. Tutti voi che, giustamente, lottate contro la cassa integrazione dei 50 lavoratori asburgici. Voi che, giustamente, pagate le tasse universitarie dei vostri figli. Li accompagnate alla stazione quando non è a disposizione la navetta. Li vedete angosciarsi per anni sopra i libri. Voi che, giustamente, sognate per loro un futuro migliore del vostro. Ma che non potete fare altro che vedere i vostri figli diventare adulti senza sogni. Senza speranze. Una valigia piena di cultura, di buoni propositi, di grandi sacrifici che non porta in nessuna stazione.

    RispondiElimina
  22. @France
    Avevo capito che c'eran stati problemi col vecchio gestore (per motivi che non comprendo-ma la cosa riguarda il vecchio gestore di RP-WP).

    Non capisco perche' non rimanere su piattaforma WP
    (OK, sono un po' fanatico, ma c'erano anche dei vantaggi oggettivi)
    Infatti potevate scegliere un titolo tipo
    Ricercatori Precari 2--La vendetta.

    Sarebbe stato perfetto ;)

    RispondiElimina
  23. Boh, mi sembrava piu' logico conservare un dominio ricercatoriprecari.qualcosa, tout court.
    Comunque sia, secondo me non cambia molto. Si veda Scoregion zin zon, per esempio: puoi mettere i blocchi che vuoi, discutere quanto ti pare sull'opportunita' di trattare certi argomenti, sull'indelicatezza che certe affermazioni fanno sempre percepire come strumantalizzanti, e poi arriva Scoregion Zin Zon che si iscrive, fa le puzzette e poi si mette immancabilmente a parlare di Norman Zarcone.
    Ora poi va a finire che si chiude anche questo blog perche' tanto non c'e' nulla da fare...

    RispondiElimina
  24. @Renzino l'europeo
    Tu quoque Renzino ...!

    Perche' non usi WordPress, che e' meglio?

    Come se non bastasse, hai scelto un theme quasi identico a quello di http://tinyurl.com/3yagc3k
    ;)

    Comunque mi sembra una buona idea, anche se questa moltiplicazione di blog comincia a disorientare: non conosci http://www.pubblicoergosum.org/ ? Almeno linkatevi a vicenda, visto che trattate temi affini.

    RispondiElimina
  25. E come si fa a dire che è "meglio"?
    Comunque io non me ne intendo di piattaforme blog - com Wordpress si può fare la pubblicazione tramite dominio personale?

    Il blog che mi indichi sarà stato lui a copiare me, non certo il contrario. E poi non è il vero Scoregiòn, che ha un accento sulla "o". Io lo conosco perchè è veneto e ha fatto anche lui l'Università di Padova.

    Sulla politica del blog, la svilupperò meglio in futuro - però non la intendo come propaganda di _un certo metodo_ di valutazione.
    Se vuoi, in breve, la politica del blog si ispira alle esistenti "politiche europee", ecco.

    RispondiElimina
  26. Si', certo: con Wordpress si può fare la pubblicazione tramite dominio personale.

    Per esempio Spinoza:
    http://www.spinoza.it/
    o i piu' blasonati blog del NYT
    http://freakonomics.blogs.nytimes.com/

    info su:
    http://wordpress.org/

    Se non ricordo male c'e' anche un bottone per importare un blog 'blogger' sotto WP.

    ¡Que viva WP!

    PS: bisognerebbe avvertire il vero Scoregiòn (che mangia solo fagioli di Lamon, suppongo) che c'e' un impostore: primo caso di furto d'identita' tra troll ;)

    RispondiElimina
  27. Comunque non sono in grado di apprezzare tutte le varie caratteristiche perchè non sono un grande esperto di blogosfera.

    Eppoi questo è un altro caso su cui testare i concetti astratti eppur basilari di "buono" e "migliore", come facciamo quando li applichiamo alle politiche che sosteniamo/scegliamo, o alla ricerca, o ai concorsi, ecc. ecc.
    Essendo uomini liberi, siamo in grado di scegliere ed apprezzare diversi criteri, canoni, norme, che meglio rispecchiano i nostri interessi, ed esprimono i nostri valori.

    Per quello che mi interessa, al momento, la piattaforma di Blogger è sufficiente e soddisfacente. E poi vedo di concentrarmi sul messaggio.

    RispondiElimina
  28. Finiamola però con il luogo comune per il quale parlare di Norman Zarcone sarebbe strumentalizzante. Con la stessa logica non si dovrebbe più parlare di morti di mafia per denunciare la criminalità organizzata o parlare di morti bianche per denunciare l'insicurezza nei luoghi di lavoro.

    RispondiElimina
  29. E io proseguo a scrivere di valutazione, per migliorare la vivibilità dei luoghi di studio.

    RispondiElimina
  30. E beccatevi il "nuovo" Firb 2010 (in realtà 2009)

    http://attiministeriali.miur.it/anno-2010/settembre/dd-27092010.aspx

    Le conferme, a grande richiesta:
    - i limiti di età
    - le "apposite audizioni"

    Le new-entry:
    - alcune tematiche "strategiche per l'economia del Paese", con un bonus di 3 punti
    - il "premio consolazione 2008", cioè chi ha avuto 38/40 al precedente bando ma è rimasto a bocca asciutta, si becca un bonus di 3 punti.

    Auguri.

    RispondiElimina
  31. Non ho ancora letto il bando, ma mi fido di mino e vengo subito alle "new-entry": !!!!

    Cos'e', la valutazione all'italiana ????

    RispondiElimina
  32. proprio un bel bando questo firb, farò 32 anni il mese prossimo quindi non posso partecipare alla prima linea, potrei partecipare alla seconda linea 32-36 anni con 7 pubblicazioni ma udite udite: devo avere conseguito il dottorato tra 6 e 10 anni fà, la mia pecca è stata conseguire il dottorato a 28 anni invece che 25-26!!!!!!!!!!!!!! un altro mio collega ha preso il dottorato l'anno scorso ora ha 29 anni ma non può partecipare alla prima linea anche se ha 4 pubblicazioni (requisito minimo è 3) perchè deve avere conseguito il dottorato da almeno due anni!!!! in realtà la fascia<32 è solo per 31-32, quella 32-36 è per 34-36, complimenti a chi ha fatto questa porcata, bisogna rivoltare tutto!!!!!!!! Ci vogliono stroncare, ah dimenticavo la linea 3 degli strutturati <40 anni non ha limite minimo di pubblicazioni!!! (già si vedono i primi regalini ai ricercatori....)

    RispondiElimina
  33. si Gaetà sembra fatto apposta: nel mio gruppetto siamo io 32 anni compiuti (che avrei avuto anche il bonus dall'anno scorso...), la mia collega 35 anni ma dottorato finito da 5 anni e mezzo e un ricercatore di 43 anni!!!!!!!
    Com'è come non è nessuno di noi va bene, come sarà?!!!
    Il problema nostro è che la filosofia del nostro gruppo è che il dottorato non te lo danno subito dopo la laurea, prima guardano se sei motivato.......'sti cazzi!!!!!

    RispondiElimina
  34. Io faccio 32 anni a febbraio 2011 ed ho conseguito il dottorato nel 2007. PER ME la linea a) ba benone :))))

    scansatevi che prendo tutto io!!!

    PS: ma chi cxxxo li scrive sti bandi?!

    RispondiElimina
  35. non lo so ma approfittane stavolta perchè dicono che nel FIRB 2011 ci sarà scritto anche quanto ce lo devi avere lungo....

    RispondiElimina
  36. ma Insorgere dov'è che ho bisogno di lui per il Tavor della sera?

    RispondiElimina
  37. @ siberia, e considera che ci rientro per circa due mesetti... robba allocinante, devo ora concentrarmi per capire il senso di tali vincoli...

    RispondiElimina
  38. eh ... questo FIRB ... BELLISSIMO BANDO!
    GRAZIE MGS!
    @ siberia
    Comunque per il 2011 se ci mettono quanto bisogna averlo lungo VINCO IO!

    ma il problema è che c'è troppa puzza

    RispondiElimina
  39. Vuol dire che ci farò sopra una bella cronaca.

    RispondiElimina
  40. È giallo sulla fine di Norman Zarcone, dottorando in filosofia del linguaggio, che ieri è volato giù dal settimo piano della facoltà di Lettere e filosofia. Il ragazzo, 27 anni, è caduto nella parte interna della facoltà ed è arrivato sul tetto di uno dei corpi bassi della struttura. La polizia indaga in due direzioni: il suicidio e la caduta accidentale. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Sara Micucci. Sul posto, nel pomeriggio, è arrivato anche il rettore Roberto Lagalla, che ha parlato con i professori che seguivano più da vicino l'attività universitaria di Zarcone.

    Due studenti hanno raccontato di avere visto Norman Zarcone seduto sul davanzale della finestra del settimo piano mentre fumava una sigaretta. La tragedia è avvenuta alle 16. "Ero con una mia collega. Lei l'ha salutato mentre Norman fumava una sigaretta seduto sul davanzale - racconta Dario Del Conte - Poi siamo saliti su per le scale per arrivare in un interpiano dove spesso noi studenti ci ritroviamo per studiare. Sono trascorsi pochi secondi e abbiamo sentito un tonfo. Inizialmente abbiamo pensato a una finestra che si era chiusa per il vento. Poi abbiamo sentito le urla di altri colleghi". Un'ipotesi, quella dell'incidente, che è già al vaglio degli investigatori, ma che non esclude quella del suicidio.

    I più intimi amici del giovane, ad esempio, raccontano di un periodo difficile del loro amico. Dice Giovanni: "Norman era giù. Era chiuso, non parlava molto nemmeno con me che lo conoscevo da una vita. Ripeteva sempre che non vedeva prospettive rosee per il suo inserimento all'università. Diceva che le difficoltà erano sempre troppe e aveva il terrore che dopo la fine dei tre anni di dottorato sarebbe rimasto a spasso". Lo studente a ottobre avrebbe dovuto sostenere l'ultimo esame del dottorato. Si era laureto con 110 e lode.
    Anche il padre, Claudio Zarcone, impiegato in pensione dalla Regione, giornalista, crede che il figlio abbia potuto togliersi la vita. "Era molto preoccupato per la sua situazione lavorativa. Il dottorato era senza borsa di studio. Di mattina l'avevo visto nervoso e avevo cercato di rassicurarlo - racconta Zarcone - Mi aveva detto di non preoccuparmi ed era uscito. Avevo un presentimento, volevo parlare chiaramente della sua situazione quando sarebbe rientrato in serata. Avrei voluto approfondire l'argomento". È stato il padre, ieri sera, a trovare nella stanza del figlio una lettera scritta su un quaderno. In un passaggio il ragazzo si rivolgeva ad un amico: "Compare, la libertà di pensiero è anche la libertà di morire".

    RispondiElimina
  41. Sono io l’autentico Scoregiòn Zin Zon, quello con l’accento.

    RispondiElimina
  42. @ siberia
    eccomi, appena tornato da un convegno londinese...

    domani mattina ho il colloquio di un concorso con le nuove regole, poi vi racconterò.
    per ora incrocio tutto l'incrociabile...

    RispondiElimina
  43. @ insorgere

    anche se in passato ho spesso polemizzato con te, anche duramente, e probabilmente continuerò a farlo, sento il bisogno di darti il mio in bocca al lupo.

    RispondiElimina
  44. Una cosa non capisco (davvero!): che senso ha mettere dei vincoli sulla data di conseguimento del dottorato? C'e' una qualche ragione valida?

    Io non la riesco a vedere; vedo solo la conseguenza (assurda) di produrre fasce di esclusi (coloro che hanno una combinazione sbagliata tra eta' e data di addottoramento). A questo punto, meglio stabilire quanto devi avercelo lungo: almeno e' una richiesta piu' chiara, diretta e comprensibile.
    Qualcuno ha qualche idea in proposito?

    PS: tripudio per il ritorno del vero Scoregiòn, che effettivamente surclassa il suo clone logorroico.

    RispondiElimina
  45. Il senso e` di ridurre il numero delle domande, che poi quei quattro dementi del MIUR non sono in grado di gestire il processo di revisione...

    RispondiElimina
  46. Mi scuso se non mi unisco al coro di tripudio per Scoregiòn ma gioisco per il ritorno di Insorgere e...IN BOCCA AL LUPO!

    RispondiElimina
  47. Il vero Scoregion sono IO! Quello che scoreggia senza ACCENTO!

    IN BOCCA AL LUPO A SIBERIA ... ma se poi dovessi vincere cosa dovremo pensare????????

    RispondiElimina
  48. L'ho sempre detto io che l'aria sta diventando pesante.

    RispondiElimina
  49. scoregion mi sa che la puzza ti ha dato alla testa:
    non sono io a partecipare ad un concorso, il mio "in bocca al lupo" era per Insorgere!
    ..e penserai che è arrivata "la sua volta" e magari è pure fin troppo tardi....

    RispondiElimina
  50. non è che qualche pisano sa cosa hanno deciso in consiglio d'amministrazione stamani?

    RispondiElimina
  51. @ siberia e gennaro

    grazie per l'in bocca al lupo.
    ho fatto la mia parte stamane: sorteggiato primo a fare il colloquio su 28 concorrenti. colloquio formalmente ineccepibile, la commissione faceva una sola generica domanda: "ci parli del suo percorso di studi" e poi lasciava a ciascuno una mezzora per il proprio monologo.

    sul CDA, ero al concorso e non sono riuscito ad andare al presidio di protesta.

    RispondiElimina
  52. Ma un post sulle idee/proposte dell'APRI, dopo quelli su R29A e CNRU, ce lo fate??

    RispondiElimina
  53. Pisa ha deliberato per l'assunzione di 89 tec.amm. e per un bando per 69 RTI (ma non erano 85? e i 17 posti Mussi che fine fanno?)

    RispondiElimina
  54. Insorgere, come hai descritto il tuo percorso di studi?

    RispondiElimina
  55. @ renzino il post sulle proposte apri - oggi presentate in commissione alla camera - è in arrivo.

    @ cronaca
    ho raccontato di cosa mi sono occupato dalla tesi di laurea fino ad oggi, presentando temi di ricerca, metodi, confronti con modelli di ricerca sia italiani che interazionali ecc ecc.

    RispondiElimina
  56. @ insorgere: innanzitutto un grosso in bocca al lupo in attesa dei risultati!
    Cmq, come ti e' parso il concosro? C'erano candidati outstanding? C'e' un candidato interno superfavorito?

    RispondiElimina
  57. @ salvo
    ke domande fai? certo che c'è un interno favorito...c'è SEMPRE un candidato interno favorito.

    quanto a candidati outstanding, sinceramente non mi è parso. però siamo 28 e ci occupiamo delle cose più diverse, non sono nemmeno sicuro di avere idea di cosa sia ciò che studiano alcuni.

    RispondiElimina
  58. ok funzia....

    per caso qualcuno di voi si sta muovendo per le limitazioni imposte dal Firb 2010?
    Fate un due conti:

    linea a) 32 anni con il dottorato preso da almeno 2 anni. Questo significa che se ho 32 anni ho preso il dottorato a 30 (laurea 26-27), se ne ho 31, dottorato a 29 (laurea 25-26) e poi stop.

    linea b) 36 dottorato da almeno 6 anni. Significa 36 (30 dottorato), 35 (29 dottorato) 34 (28 e cosi via).

    Ora considerando che in Italia non ci si lauera prima dei 24 anni. aggiungiamo 3 anni di dittorato, più diversi mesi prima dell'inizio del ciclo di studi ed altri per la discussione ritengo si impossibile prendere il dottorato prima dei 28 anni. Il che significa che la fascia compresa tra i 33 ed i 34 anni è esclusa dal Firb. Assurdo.
    Come pure assurdo che si ponga un limite minimo di pubblicazioni per linea A e B e nessun limite per linea C.

    Cazzo!!!

    RispondiElimina
  59. L'assemblea nazionale dei ricercatori precari sarà venerdì 8 ottobre a Bologna, ore 11.

    RispondiElimina
  60. Beh intanto io scribacchio di come ti concepiscono l'istruzione universitaria.

    RispondiElimina
  61. per ganjalf: non è impossibile, io mi addottorai a ventisette anni neppure compiuti e non sono un mostro di bravura.
    dino

    RispondiElimina
  62. @ ganjalf
    anche io mi sono dottorato a 27 anni...

    il problema di quel bando firb è che utilizza due criteri (età + anni dal dottorato). per essere in linea con l'europa non si dovrebbe discriminare in base all'età, bisognerebbe solo contare gli anni dal dottorato per distinguere tra junior e senior...

    RispondiElimina
  63. @ insorgere

    Bravo, hai detto bene. Ci farò sopra un commento adeguato al caso.

    RispondiElimina
  64. scusate la domanda stupida, ma vi siete laureati in Facoltà scientifiche (5 anni)? O in medicina (6 anni)? Sticazzi 27 anni neppure compiuti significa 26 a casa mia, che poi -3 fa 23 e se ci togli qualche mese tra disussione, esame ecc. fa 22. Beh, fammi sapere dove laureano a 22 anni che magari mi prendo la seconda laurea.

    E comunque 27+ almeno 6 fa almeno 33 e dipende dal mese in cui hai preso il dottorato!! Insomma a parer mio una stronzata!!
    Poi non vedo perchè discriminare, se hai meno di 32 anni puoi esserti addottorato a 30 anni, mentre se ne hai più di 32 devi esserti addottorato a 26 giù di lì....bah. Come a dire al Firb possono partecipare tutti esclusa la fascia >32 <35.

    RispondiElimina
  65. Giusto per chiarire. Diplomato 19 (in corso). Laureato 24 (in corso con salti mortali). 3 anni dottorato+ 5 mesi tra fine ciclo e discussione. Dottorato 28 compiuti. +6 fa 34.
    Cazzo ne ho 33 da poco....qualcosa non torna.
    Jaime ed Insorgere. State comunicando con paese:Italia!!

    RispondiElimina
  66. Di nuovo Ganjalf, ormai la mia è diventata un ossessione matematica.
    Caro addottorato a 27 se ora avessi 32 anni compiuti. Comunque saresti inchiappettato. (+5 e non +6).
    Ma dai!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  67. @ ganjalf

    io mi sono laureato a 22, corso di laurea Lettere, però avevo fatto la primina...

    RispondiElimina
  68. ah, dimenticavo...università di pisa

    RispondiElimina