martedì 23 febbraio 2010

Al via i sorteggi (finalmente)

Dopo svariati mesi di incertezza e con un enorme ritardo, sono state finalmente indette le date di elezione e sorteggio dei concorsi da ricercatore della II sessione 2008 (concorsi indetti dal 1° Luglio 2008 al 31 Dicembre 2009
http://www.miur.it/0006Menu_C/0012Docume/0015Atti_M/8269Elezio.htm
Si vota nei giorni dal 17 al 25 Maggio 2010. Il sorteggio avrà luogo il 26 Maggio.
Il membro interno dovrà essere reso noto entro il 9 Aprile.
Nella nota ministeriale è anche scritto, in maniera abbastanza insolita: "Si conferma inoltre che i bandi di cui trattasi devono essere adottati nel rispetto dei limiti stabiliti dall'art. 51, comma 4, della legge 27 dicembre 1997, n. 449 e dall'art. 1, comma 105, della legge 30 dicembre 2004, n. 311, nonché dall'art. 1, del decreto legge 10 novembre 2008, n. 180, convertito con modificazioni dalla legge 9 gennaio 2009, n. 1 e che, pertanto, la valutazione del fabbisogno del personale deve essere conclusa in coerenza con le indicazioni del Ministero in materia".
Aggiornamento importante (23 febbraio 2010, ore 20)
L'assemblea della Camera ha appena approvato un emendamento presentato dall'On. Manuela Ghizzoni (PD) che proroga anche per il 2010 gli "sconti" per il calcolo del rapporto AF/FFO (che deve attestarsi al di sotto del 90% affinchè le università possano bandire nuovi concorsi o assumere vincitori di concorsi banditi precedentemente). Il Governo non aveva inserito, come invece accaduto negli ultimi anni, questa proroga, in questo modo determinando una situazione nella quale moltissime università si sarebbero trovate con un rapporto AF/FFO superiore al 90%, come anticipato nell'articolo di Gianni Trovati su Il Sole 24 Ore.
L'emendamento è stato votato a larghissima maggioranza (459 sì su 460 votanti), dopo che il Governo - che aveva inizialmente espresso parere contrario - ha modificato il proprio orientamento.

164 commenti:

  1. direi che coi tempi siamo stretti, ma ce la si può fare ad avere le chiamate entro novembre. questo dovrebbe mettere al riparo i posti della II sessione dal rischio della mancata presa di servizio causa sforamento quota 90.

    finalmente una buona notizia

    RispondiElimina
  2. cambiando argomento, avete notato il sostanziale silenzio della CRUI sugli ultimi tagli? Decleva è stato molto soft nel presentare il problema alla stampa.

    RispondiElimina
  3. In realta', secondo me, e' anche interesse del Barone procedere cosi' senno', senza chiamare qualche ricercatore, non riuscirebbero neanche a chiamare un po' di PO e PA della I 2008.
    Il tutto va esaminato col bilancino della valutazione delle risorse.

    RispondiElimina
  4. Ma la gran parte dei vincitori/idonei PO e PA dovra' mettersi in sala d'attesa.
    Con tutti i vincoli vari, si formera' una lista di SPS fatta soprattutto di professori.

    RispondiElimina
  5. mi riallaccio al tema del post precedente: prepensionamento docenti.
    pare ci siano buone prospettive per il prepensionamento dei docenti varato dall'Università di Pisa.
    http://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2010/02/23SIP2053.PDF

    RispondiElimina
  6. @ euroscience
    i docenti che prenderanno idoneità (da ass. e da ord.) possono ben permettersi di aspettare qualche anno. loro un posto stabile lo hanno già, a differenza dei precari

    RispondiElimina
  7. Segnalo che hanno spostato in una sessione straordinaria 2010 tutte le scorie della I 2008, nonche' di altre scaglie in attesa
    http://www.miur.it/0006Menu_C/0012Docume/0015Atti_M/8270Elezio_cf2.htm

    RispondiElimina
  8. Faccio anche notare che nelle procedure elettorali teste' indette sono inclusi i concorsi per PO e PA banditi dal 1 luglio al 30 novembre 2009.

    RispondiElimina
  9. Volevo dire "dal 1 luglio al 30 novembre 2008"

    Sono esclusi parecchi altri concorsi da PO e PA, insomma.

    RispondiElimina
  10. Con i sorteggi alla fine di maggio mi sembra molto, molto difficile, che ci siano le prese di servizio a novembre. Teoricamente il tempo ci sarebbe, ma all'atto pratica mi sa proprio di no....

    RispondiElimina
  11. @ perplesso

    i tempi tecnici ci sono, giusti giusti. a questo punto dipende dalla volontà delle facoltà.

    RispondiElimina
  12. Good news!!! Pero' teniamo conto che, suppletive eventuali a parte, le commissioni andranno in G.U. tra giugno e luglio, poi ad agosto notoriamente non muove una paglia nessuno...restano settembre /ottobre. Probabili, a questo punto, molte sovrapposizioni. Per i settori piu' ricchi di posti, tocchera' scegliere. :-|

    RispondiElimina
  13. Facciamo 2 conti: il 26 maggio avremo le commissioni (salvo i molti settori che avranno bisogno di suppletive ma su quelli conti non se ne possono fare). Poi bisogna aspettare un mese per eventuali ricusazioni (o sbaglio?) e siamo alla fine di giugno. A questo punto tutto sta alla buona volontà delle commissioni. Se dicono "è tardi, andiamo a dopo l'estate" i tempi si allungano. Invece basterebbe che prima dell'estate fissassero delle date per gli orali a settembre o all'inizio di ottobre, in modo che si possa mandare la raccomandata di convocazione per tempo e risparmiare il preavviso. Se non fanno questo piccolo sforzo credo non ce la faremo per il primo novembre. Sbaglio?
    Due domande:

    1. Secondo voi è possibile che alcuni dei concorsi si svolgano addirittura a luglio?

    2. Cosa significa quella frase evidenziata nel post? che i vincitori devono essere assunti nel 2010?

    Grazie

    RispondiElimina
  14. In un Concorso da Ricercatore il membro interno o pResidente puo' esserlo di 2 Concorsiindetti dalla Stessa Universita' nel medesimo setore o deve essere diverso? Nel testo si dice " si conferma chei bandi di cui tratasidevono esere adottati nel rispetto dell'articolo 1 del decreto legge 10 Novembre 2008 ,n 180 convertito con modificazioni dalla legge 9 gen 2009" quindi solo valutazione titoli e pubblicazioni e senza prove scritte ed orali?

    RispondiElimina
  15. @ Cirano

    la pubblicazione in GU delle commissioni non e' cosi' "dalla sera alla mattina". diciamo che per la meta' di luglio le commissioni per cui non ci sara' bisogno di suppletive dovrebbero essere stabilite. cioe' passati i 30 giorni di GU.

    Il punto e' una commissione estremamente volenterosa ed interessata a sbrigarsi potrebbe pure riunirsi diciamo il 20 luglio e fissare la data del colloquio che comunque, dovendo escludere agosto sarebbe a settembre.

    Una commissione "pigra" si riunira' dopo la pausa estiva e potrebbe fissare la prova orale, considerato il preavviso ai candidati, per la meta'/ fine di ottobre. Dipende dalle singole volonta'.

    Luglio lo escluderei, un mese in gazzetta piu' un mese di preavviso... non ci sono i tempi.
    Certo in teoria per ridurre i candidati si possono convocare pure il 3 di agosto...

    RispondiElimina
  16. @ Cirano:
    No, luglio secondo me e' improbabile. Anche perche' il mese per la pubblicazione della commissione in G.U. non parte mica immediatamente dopo il sorteggio, ci vogliono almeno altre 2-3- settimane...Agosto, tutti al mare, uhmm...Secondo me, ottobre sara' il mese bollente.

    RispondiElimina
  17. pero' vorrei comunque ricordare che il margine del 1 novembre per le assunzioni puo' essere aggirato con le necessita' didattiche.

    questo per dire che anche con orali ad ottobre, se una facolta' vuole assumere prima delle fine dell'anno, il modo dovrebbe riuscire a trovarlo.

    e comunque chi vuole assumere si sbrighera'.

    RispondiElimina
  18. @ Anonimo

    che io sappia la risposta alla tua prima domanda e' no. non solo sulla stessa universita' ma su tutti i concorsi di quella sessione.

    sempre che non sia cambiato qualcosa recentemente.

    RispondiElimina
  19. Per come capisco io le regole avremo le selezioni il 26 maggio , poi le commissioni nominate andranno in gazzetta ufficiale - nella migliore delle ipotesi 15 giorni dopo - a un mese dalla nomina delle commissioni sulla gazzetta ufficiale si potrà procedere ai concorsi, non prima di metà luglio nella migliore delle ipotesi. Insomma la vedo dura che muova foglia prima di settembre. Io avrei comunque una domanda ... le estrazioni da chi vengono fatte .. ma praticamente dove ? chi le controlla ? E' possibile assistere pubblicamente? Io ho avuto l'impressione che alcune commissioni di PA E PO della prima sessione 2008 siano state "particolarmente fortunate" e che in qualche modo almeno per il mio sottosettore ci sia una fortuita maggiore concentrazione di commissari provenienti da regioni del sud per i concorsi da espletare al sud e viceversa per i concorsi da espletare nelle univesità del NORD , i professori di Roma sono un pò dappertutto . Avete notato pure voi nei vostri settori queste coincidenze .. Tengo a precisare sono solo in grado di registrare delle "coincidenze", ma se queste coincidenze fossero costanti in tutti i sottosettori mi verrebbe da pensare.

    RispondiElimina
  20. "La valutazione del fabbisogno del personale deve essere conclusa in coerenza con le indicazioni del Ministero in materia": cosa vuol dire in parole povere? Grazie

    RispondiElimina
  21. Una volta fatte le commissioni (e per alcuni settori potrebbe non essere così automatico e istantaneo, tutto dipende dalla volontà di assumere dello specifico ateneo, dato che le commissioni hanno 6 mesi per concludere l'opera da quando vengono nominate con bando rettorale. La pigrizia o meno delle varie commissioni dipenderà molto anche il membro interno che al 99% sarà il presidente imporrà la sua tabella di marcia.

    RispondiElimina
  22. limitediassumibilita'23 febbraio 2010 16:36

    @ Anonimo

    Vuol di' che ce stanno li blocchi al 50% del turnooovar, li regoli pelle risorse sulle fasce, e il blocco totale se sfori al 90% le spese der personale.

    RispondiElimina
  23. Ovvero che se l'Università che dovrebbe chiamare sfora quest'anno (dico il 2010) il 90% non può chiamare neanche a novembre, supponendo che tutto vada in porto nel migliore dei modi?

    RispondiElimina
  24. @ Spillo

    qualche "coincidenza" a memoria l'avevo notata anch'io, non di natura geografica ma di natura "corporativa", si capisce corporativa vero?

    non avevo approfondito molto perche' non mi riguardava da vicino. pero' l'avevo notata.

    RispondiElimina
  25. Mi sono spiegato male .Volevo dire il membro interno puo' essere il medesimo in due Concorsi indetti dalla medesima Universita' nella stessa II Sessione 2008 o deve essere diverso ?Se per quel settore l'Universita'che lo indice ha solo un Ordinario e non ha associati eventualmente puo' nominare un Membro interno di un Settore affine o devono sciegliere uno di un'altra Universita'del medesimo settore ?

    RispondiElimina
  26. @ Spillo

    ho ridato un'occhiata alle commissioni del mio settore, per dirla tutta la sensazione e' che in quasi tutte le commissioni uno dei restanti 4 non sia "casuale".

    RispondiElimina
  27. @ limitediassumibilità
    Vabbuò, tutto chiaro, grazie.

    RispondiElimina
  28. @ popey

    se un ateneo è oltre quota 90 nel 2010 ciò vuol dire che non potrà assumere nel 2011. se le commissioni ritardano anche un pochino molti vincitori saranno senza presa di servizio per chissà quanto tempo.

    @ anonimo
    un docente può stare in una sola commissione per volta. l'ateneo può nominare un ordinario o un associato del settore in questione ma proveniente da altro ateneo

    RispondiElimina
  29. @insorgere
    Purtroppo mi è giunta voce che qui da noi preferirebbero non chiamare (comunque vadano i tempi dei concorsi) se si sfora già dal 2010.

    RispondiElimina
  30. @ popey
    se per "qui da noi" intendi pisa, ti posso dire per certo che è in corso una battaglia tra il preside di economia e l'attuale prorettore al personale (entrambi in gara per il rettorato). in ballo ci sono nuovi bandi, non chiamate dei concorsi della II sessione 08. se vince il primo dovrebbe passare la posizione sostenuta anche da noi precari: visto che tanto sforiamo quota 90 tanto vale bandire tutti i posti possibili ora e alle prese di servizio ci penseremo poi. se vince il secondo si blocca tutto, per risparmiare in attesa di cosa? forse di chiamare tanti associati e ordinari una volta chiuso il ddl e superate le quote della legge 1/09?

    RispondiElimina
  31. @ Popeye

    Tutto, o molto, dipende da come andra' quest'anno, dal punto di vista delle trattative/decisioni su nuove norme e soldi (distribuzione 2010 e Finanziaria 2011).

    Tremonti avra' gia' compilato di un prezzario di concessioni in base ad una tabella di risultati/accordi con il Baronume.

    RispondiElimina
  32. @ insorgere

    Ma se sforate di sicuro, che cosa bandite a fare? Dal punto di vista dell'istituzione non e' un comportamento corretto. Cioe' l'interesse dell'istituzione e' di avere un quadro di certezze per bandire e assumere solo se si puo' fare, non muovere le carte a caso.

    RispondiElimina
  33. @ euroscience

    il quadro è il seguente: ci sono stati e ci saranno quest'anno consistenti pensionamenti. in molti settori ci sono posizioni scoperte, e alcuni corsi di laurea rischiano di non sopravvivere ai nuovi stringenti requisiti minimi.

    delle due l'una: o si inizia a pensare di ridimensionarsi sulla taglia di un ateneo per 10000 studenti, oppure bisogna assumere.

    la legge su quota 90 prevede che se si sfora nel 2010 non si può assumere nel 2011. pisa doveva essere a posto nel 2010, ma poi hanno cambiato le carte in tavola togliendo gli sconti sui medici. è inoltre prevedibile che quota novanta tra un annetto no nconti più, perché questo prevede il ddl. allora che si fa? si resta ingessati per via di norme che devono cambiare, si rispetta una logica assurda - che quota 90 è assurda - oppure si approfitta della possibilità presente e si bandiscono un'80ina di posti da ricercatore? contando di poter poi fare le prese di servizio prima o poi e considerando che - in ogni caso - questa sarà probabilmente l'ultima possibilità per bandire posti da ric. ti (visto che è in arrivo il ddl)?

    RispondiElimina
  34. @ insorgere

    In ogni caso, quello che volevo dire io e' che oggi come oggi sarebbe poco corretto continuare a bandire, ma se durante l'anno si chiariscono le situazioni (vds. appunto "contrattazioni" sia sull'approvazione di norme sia su soldi) allora, a prospettiva effettivamente cambiata, avrebbe senso bandire. Insomma bisogna capire se avremo tante "Grecie Accademiche" e si sbarella, vds. anche alla Sapienza che dicono
    http://rstampa.pubblica.istruzione.it/utility/imgrs.asp?numart=Q32YC&numpag=1&tipcod=0&tipimm=1&defimm=0&tipnav=1
    o se c'e' un futuro "almeno sufficiente".

    Perche', non vorrei dirtelo, ma il "concetto di riduzione dell'istruzione universitaria" ha un senso oggettivo in Italia, oggi - con questa Italia e con questa situazione economico-produttiva.

    RispondiElimina
  35. Nunzio vobis...

    la Camera ha approvato l'emendamento Ghizzoni che proroga il computo solo di 2/3 degli stipendi del personale sanitario nel calcolo del rapporto spese fisse/FFO.

    RispondiElimina
  36. @ euroscience

    il problema della Sapienza, a leggere quell'articolo, sembra particolare e dipendente dalla gestione dei policnici pero'.

    RispondiElimina
  37. @ Lucas

    Ma ce la fanno ad approvarlo il Milleproroghe entro la scadenza dei 60 giorni visto che ora devono andare alla terza lettura?

    RispondiElimina
  38. ma gli emendamenti sugli assegni ci sono ancora nella terza lettura?

    RispondiElimina
  39. @ mino
    devo approvarlo, altrimenti sai quanti casini su quanti fronti?? gli creeranno una corsia apposita ad alta velocità e lo approveranno senza modifiche.

    cmq la ghizzoni merita un ringraziamento caloroso. non è la prima volta che un suo emendamento risulta molto positivo per i precari e per il sistema universitario tutto.

    RispondiElimina
  40. @ limite
    ma sei proprio fissato eh...

    RispondiElimina
  41. Le opposizioni hanno ritirato quasi tutti gli emendamenti ed assicurato l'approvazione per domattina. Immagino che ci sia stato un accordo per evitare la fiducia, per cui probabilmente al Senato andranno veloci. Comunque sono stati approvati pure altri emendamenti (quello della Ghizzoni con voto anche del centrodestra).

    RispondiElimina
  42. finalmente una buona notizia.

    ghizzoni santa subito! ;)

    RispondiElimina
  43. quale sarebbe l'emendamento per cui dovremmo fare santa la ghizzoni??

    RispondiElimina
  44. @ Insorgere
    sapevo anch'io della divergenza di vedute tra i due candidati al rettorato. Ma se non ho capito male, mi hanno detto che pur con lo scorporo di 1/3 a Pisa siamo attualmente al 90.02% (o 90.2, non ricordo).
    Per la tua proposta pro-Ghizzoni, propongo un monumento (o almeno una targa) accanto a quello del Dini...magari con una posa migliore :)

    RispondiElimina
  45. Ho aggiornato il post con l'importantissimo emendamento della Ghizzoni, a cui ho dato il giusto risalto.

    Finora pochi commentatori hanno messo in risalto l'insolito passaggio della nota ministeriale secondo cui i bandi devono rispettare bla bla bla e "pertanto, la valutazione del fabbisogno del personale deve essere conclusa in coerenza con le indicazioni del Ministero in materia".
    Che significa? perchè mai i bandi dovrebbero tenere conto di questi articoli di legge che invece vanno ad incidere solo sull'emissione o meno del bando stesso (se si sta sopra il 90%, per esempio, ma allora dovrebbe essere il MIUR a bloccare la procedura) oppure, ancor di più, sulle prese di servizio (sempre per la questione del 90% e soprattutto del rispetto delle quote per ricercatori, associati e ordinari).

    RispondiElimina
  46. @ popey
    pisa nel 2010 - con lo scorporo dei costi del personale medico - è sotto quota 90. per un soffio, ma è sotto. quindi può bandire ora e assumere nel 2011.

    ora non ci sono più giustificazioni: l'ateneo deve bandire!

    RispondiElimina
  47. ma dove si puo' leggere l'ultima stesura del Milleproroghe su cui si sta votando ora alla Camera?

    RispondiElimina
  48. l'emendamento della Ghizzoni avrebbe salvato pure la Sapienza, o non basta neanche quello?

    voi che avete i preziosi numeretti per fare i calcoli...

    RispondiElimina
  49. Le coincidenze che ho visto sono di tipo corporativo , ma di solito almeno nel mio settore le corporazioni hanno anche una dimensione geografica .... il che lascia pensare ... Sarebbe bene poter chiedere di assistere all'estrazioni..che sinao pubbliche .. una bella palla però se si potese fare

    RispondiElimina
  50. Bisogna ammettere che la Ghizzoni ha lavorato bene anche questa volta! chapeau

    RispondiElimina
  51. Ma se il governo alla fine ha sostenuto l'emendamento Ghizzoni, cosa ne pensate delle interpretazioni politiche che erano state avanzate nei giorni scorsi, quando il decreto mille proroghe non rinnovava lo scorporo? ossia, ddl gelmini in relativa rapida approvazione, blocco totale fino a nuovo regime, accordi sottobanco tra CRUI e ministero per non frenare questa approvazione (e quando mai l'hanno frenata?)...

    RispondiElimina
  52. @ anonimo

    il governo - e la maggioranza politica che lo sostiene - non sono realtà monolitiche ma agglomerati di interessi che su questioni tecniche e tutto sommato secondarie (come è questa) possono mutare posizione con relativa facilità. cercare coerenza e logica in tutto ciò sarebbe improduttivo, chi ha letto i resoconti di alcune sedute della camera o del senato sa come le deliberazioni su questioni tecniche di dettaglio possano essere spesso imprevedibili

    RispondiElimina
  53. L'emendamento GSS (Ghizzoni Santa Subito) rimuove un ostacolo normativo, ma non aggiunge per questi i Dindini Necessari al Salubre Sviluppo dell'istruzione universitaria nel nostro Paese.

    Evidentemente si e' giocato un confronto (a nostra insaputa e senza che noi potessimo comunque giudicare alcunche') sulla posizione di ostacoli - o sulla loro rimozione - verso un accordo di piu' ampio respiro, che ancora fatichiamo a traguardare.

    Molta acqua ha da passa' sotto i ponti di tutti gli Arni d'Italia prima che si arrivi ad una qualche definizione o stabilizzazione delle questioni in sospeso.

    P.S.: ma come fate a sapere se la vostra Universita' sfora o no il 90% se ancora non sapete l'FFO 2010 assegnato, per dindirindina???

    RispondiElimina
  54. @ insorgere

    sai se questo emendamento salva anche la Sapienza dai guai di cui parlava Frati sull'articolo che avete segnalato qualche post fa?

    RispondiElimina
  55. @ euroscience

    hai ragione.
    rispondo al tuo p.s.
    ci atteniamo alle previsioni di spesa (cioè di tagli) fatti con la 133. se quei tagli rientreranno tanto meglio, cmq c'è un dato di riferimento. qualsiasi direttore amministrativo di qualsiasi ateneo fa previsioni sul ffo, ben sapendo che molto può variare a discrezione del sior tremonti. del resto come potrebbero fare altrimenti? in base a quelle previsioni si può decidere quanti posti mettere a concorso. l'incertezza naturalmente regna sovrana ed è facile avere sorprese, tieni presente che l'ff0 2009 è stato definito praticamente a fine anno...

    RispondiElimina
  56. @ limite
    non ho dati precisi sui conti della sapienza, posso solo rinviarti ai dati contenuti nell'articolo di trovati citato in fondo a questo post: secondo trovati la sapienza con gli sconti sarebbe a quota 87%.

    RispondiElimina
  57. @ limite
    mi risulta però che la sapienza abbia altri problemi finanziari di non poco conto, che però non c'entrano nulla con la fatidica quota novanta

    RispondiElimina
  58. Protezione Incivile23 febbraio 2010 23:53

    Trovatelli dava per la Sapienza un comodo 81,74% anziche' 95,01%... si vede che ci hanno un sacco di portantini al Policlinico...

    RispondiElimina
  59. @ insorgere

    ok, grazie. vedro' di scoprire qualcosa in piu'.

    RispondiElimina
  60. Protezione Incivile23 febbraio 2010 23:57

    Con gli sconti ripristinati, Trovatelli pronostica 4 Universita' sopra Quota 90:
    Urbino, Siena, Trieste, Napoli Orientale.

    RispondiElimina
  61. cmq direi una giornata positiva, votazioni II 2008 indette e miracolo della Ghizzoni. possiamo andare a dormire un po' piu' tranquilli..

    RispondiElimina
  62. Protezione Incivile24 febbraio 2010 00:00

    in realta' erano dati cnvsu sul 2008... per il 2010 chi lo sa?

    RispondiElimina
  63. Protezione Incivile24 febbraio 2010 00:03

    Anche le Universita' con percentuali fra l'85% e l'89% nel 2008 potrebbero superare il 90% nel 2010, questo scriveva Trovatelli.

    RispondiElimina
  64. @ insorgere

    Liberta' di bandire = Liberta' di morire

    Io aspetterei a cantare vittoria per una nuova tornata di bandi. Tu dare denaro, io vendere cammello.

    RispondiElimina
  65. Insorgere, Mino ed altri frequentatori del BLOG.
    Ho appena messo un sunto della positiva notizia dell'emendamento Ghizzoni sul Gelminometer2, con un piccolo avvertimento. Stiamo in orecchio sull'evoluzione degli accordi bipartisan che stanno dietro a questi cambiamenti parlamentari!

    RispondiElimina
  66. A proposito di quei bastardoni maffiosi che hanno bastonato Fragala' a Palermo:
    sappiano che qui non passano; Precarj si', in vendita No.

    RispondiElimina
  67. Carissimi,
    segnalo a tutti una notevole iniziativa che il Prof. Michele Ciavarella (Politecnico di Bari) sta predisponendo. Si tratta del lancio di una mega-petizione in stile sciencedebate2008.com per il recupero di circa 1 miliardo (!) di euro di fondi "dormienti".
    L'idea, che sembra avere consensi politici bipartisan, mira a rafforzare il suo peso tramite un numero molto elevato di firmatari. La petizione sarà infatti "multi-obiettivo" e sarà rivolta a tutti gli "stakeholders" del settore università e ricerca (fino alle famiglie degli studenti). In particolare sono 6 le linee di azione individuate e tra queste compare anche la riapertura del FIRB Giovani, con destinazione di risorse pari a ulteriori 300 milioni.
    I dettagli dell'iniziativa si trovano qui: rettorevirtuoso.blogspot.com e sullo stesso sito potete partecipare anche a un pre-sondaggio per la selezione delle azioni ritenute più efficaci.
    Infine segnalo che il Prof. Ciavarella si troverà a Roma da domani sera (mercoledì) fino a martedì prossimo e sarebbe anche disponibile ad incontrare qualcuno di noi per accogliere idee ed affinare le proposte. Eventualmente questo è il suo contatto e-mail per un appuntamento o, in generale, per feedback sulle petizioni:
    m PUNTO ciavarella AT poliba PUNTO it
    Cordialmente,
    Daniele Testi
    (Dip. Energetica - Univ. Pisa)

    RispondiElimina
  68. @ daniele testi e a coloro che sono interessati all'iniziativa

    segnalo che da qualche tempo è presente in questo blog il link al sito del "rettore virtuoso". (vedere parte destra dello schermo)

    RispondiElimina
  69. @insorgere e daniele testi

    Non credo molto sull'efficacia e coerenza delle iniziative dell'attivissimo Prof. Ciavarella.

    RispondiElimina
  70. La Seconda Sessione 2008 verra' quindi svolta solo con valutazione Titoli ed Pubblicazioni senza Prove scritte ed Orali come dice la legge Gelmini quindi per Concorsi Ricercatore?

    RispondiElimina
  71. @ ultimo anonimo

    datti un nick. cmq la risposta alla tua domanda è si

    RispondiElimina
  72. PER AGGIUNGERE UN NICK-NAME e quindi non restare "Anonimi", facilitando la discussione, è necessario CLICCARE SU NOME/URL in "Commenta come", INSERIRE IL PROPRIO NICK-NAME E LASCIARE VUOTO IL CAMPO DOVE VA MESSO L'URL.

    E' semplicissimo ... possibile che dottori di ricerca non siano in grado di farlo? :-)

    @ Anonimo
    La risposta è sì ma SOLO per i concorsi indetti dopo il 10 Novembre 2008.

    RispondiElimina
  73. Forse sono riuscito a mettere un nick name .Per indetti vuol dire sulla GU o dal Rettore?

    RispondiElimina
  74. fa fede la data del decreto rettorale

    RispondiElimina
  75. solo per dovere di cronaca vi informo che l'emendamento Ghizzoni era stato concordato con l'ADI...

    RispondiElimina
  76. Oh, siamo precari, ma la guerra delle sigle la combattiamo come vecchi volponi. APRI ha scritto il comma che elimina il limite di domande nell'anno solare, ADI ha concordato l'emendamento Ghizzoni. Aspetto solo che il circolo della caccia di Scandicci rivendichi l'emendamento sul 60%.
    Oltretutto, a leggere il comunicato ADI, mi sembra difficile pensare che possano aver concordato alcunché, visto che nel loro comunicato parlavano di disposizioni inserite nel milleproroghe anziché, come in realtà era, di disposizioni omesse.

    RispondiElimina
  77. che l'emendamento ghizzoni abbia avuto il sostegno dell'adi o quello dei marziani mi importa poco. quel che conta è che è passato e ciò è avvenuto perché il rappresentante del governo ha cambiato posizione in aula dopo un intervento dell'on. Aprea (PDL). la vera domanda è perché governo e maggioranza han cambiato posizione, tanto più che un emendamento analogo era stato rifiutato dal governo e bocciato dalla maggioranza poco tempo prima?

    RispondiElimina
  78. Per tutti quelli che chiedono se le operazioni di sorteggio siano pubbliche o meno e che, nonostante il dottorato di ricerca, non sono in grado di leggere il testo della cosiddetta legge Gelmini (legge 9 gennaio 2009 n. 1 - la legge che regge i nostri destini), riporto il testo dell'articolo 6 bis:
    " ... Le operazioni di
    sorteggio sono pubbliche ...".

    RispondiElimina
  79. Quindi se il Decreto rettorale e' antecedente e il Bando e' comparso sulla GU il giorno dopo Decreto Gelmini il concorso si dovrebbe svolgere con prove scritte ed Orali? Ma il Concorso e' su base nazionale e poi tutta la tempistica fa riferimento alla data della GU cioe' la consegna documenti e Titoli..... Volevo avere qualche delucidazione da qualche esperto.

    RispondiElimina
  80. @ Anonimo

    non ci sono "prove" orali ma ci sara' da andare a sostenere un colloquio di illustrazione e discussione dei titoli che integra la valutazione dei titoli ma non avra' una valutazione separata.

    RispondiElimina
  81. ma non basta leggere il bando?

    sul bando c'e' scritto a quale normativa in vigore al momento dell'emmissione del decreto rettorale fa riferimento la valutazione comparativa e come si svolge il concorso.

    o sbaglio?

    RispondiElimina
  82. @ Doni

    Temo che faccia fede la data di "indizione", cioè quella del Decreto Rettorale e non quella di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

    La certezza al 100% non ce l'ho.

    RispondiElimina
  83. Il Problema e' piu' particolareggiato .UIo sono iscritto ad un Concorso II Sessione 2008 indetto da Decreto Rettorale prima del Decreto Gelmini e apparso sulla GU il giorno dopo .Il bando e' stato scritto con la vecchia procedura con scritti ed orali e non e' stato modificato.Qualcuno mi ha gia' risposto che vale ilò Decreto rettorale ma a me sembra che sulla tempistica dei Concorsi si fa riferimento normalmente alla GU .Pero' io non sono un esperto in materia.....

    RispondiElimina
  84. @Limite
    Son contento che oggi scrivi messaggi brevi! Sai quel famoso motto di uno scrittore inglese: 'If I had more time, I would have written a shorter letter to you'. Cheers

    RispondiElimina
  85. @ Doni

    Come ho detto, temo che faccia fede la data del Decreto Rettorale e non quella della Gazzetta Ufficiale. Quindi questo conocorso va con le vecchie regole (scritti e orali) anche se con commissione sorteggiata.

    RispondiElimina
  86. @ MaurodellaVia

    ma perche' ti preoccupi cosi' tanto di quanto scrivo, come scrivo, quando scrivo?

    ogni post ha la sua lughezza, e di sicuro non lo ridimensiono nella speranza di farti contento.

    RispondiElimina
  87. @ Doni

    per sicurezza puoi fare due cose:

    la prima e' andare a leggere attentamente il decreto Gelmini e scoprire se per caso c'e' qualche riferimento ai bandi gia' "decretati" dal Rettore ma non ancora pubblicati in GU.

    La seconda, telefonare all'Ufficio Concorsi dell'ateneo di quel bando e chiedere delucidazioni in merito.

    In ogni caso quando ti arrivera' la raccomandata per la convocazione, ti verra' detto se ti convocano per tre giorni di scritto+scritto+orale, o per soltanto il colloquio previsto dalla nuova procedura.

    RispondiElimina
  88. @ doni et. al.

    non ci sono santi, purtroppo fa fede la data del decreto rettorale. se è antecedente al 10 novembre 08 si va con le vecchie regole

    RispondiElimina
  89. Ho sentito il Ministero e dicono che dovrebbe essere svolto con le nuove procedure e che verra' inviato uno scritto dal Ministero alle Universita'.Boh.....

    RispondiElimina
  90. boh, spero tu abbia parlato con qualcuno di competente (e telefonando al miur non è scontato).

    una cosa che puoi fare in fretta è scrivere una mail all'ufficio concorsi dell'ateneo che ha bandito ponendogli il problema e riferendo quanto ti hanno detto al miur. l'indirizzo cui scrivere dovrebbe essere indicato in calce al bando stesso

    tienici informati e facci sapere come si sviluppa la questione.

    RispondiElimina
  91. Veramente me l'hanno passata come l'esperta nel campo.La Sig ra mi ha anche consigliato di aspettare a sentire la mia Universita' perche' il Ministero avrebbe inviato alle Universita' delle direttive al riguardo.I sorteggi saranno a fine Maggio per cui c'e' tempo.Comunque vi faro' sapere sicuramente gli sviluppi.

    RispondiElimina
  92. la Ghizzoni e' alla Sapienza martedi 2 marzo 9.30 - 14.30 per un seminario sul DDL Gelmini. ma non riesco a capire esattamente dove si terra' (Aula A...) , ne' se sara' aperto al pubblico.


    (dalla sua Agenda)

    RispondiElimina
  93. Ciao, volevo sapere se ci sarà mai una I sessione 2009 (o 2010)? Oppure se con la II sessione 2008 si chiuderanno definitivamente i concorsi a T.I. da ricercatore. Thanks!

    RispondiElimina
  94. @ ale
    si, ci dovrebbe essere un'altra sessione (almeno un'altra). dipende se, quando e quanto gli atenei bandiscono.

    RispondiElimina
  95. in teoria dovrebbero andare avanti. il DDL Gelmini non ha ancora concluso nessun iter. e la normativa e' quella in essere. direi che dovremmo vedere cambiare a breve la pagina http://reclutamento.miur.it/bandi.html

    RispondiElimina
  96. Volevo avere delle delucidazioni da voi... se possibile.Un membro interno puo 'essere presidente di due Commissioni per Concorsi ricercatore della II Sessione 2008 per lo stesso settore.Se come penso la risposta e' negativa volevo sapere il membro interno se non ci sono per quel settore altri Ordinari od Associati sara' nominato prendendolo da altre Universita' o puo' essere unProfessore della medesima Universita' di settore affine?

    RispondiElimina
  97. Questa settimana vi e' sia la riunione del Cugno, sia della Crui (che aveva saltato il mese scorso) - speriamo di avere un quadro piu' chiaro di come butta e su cosa bolle in pentola.

    RispondiElimina
  98. @ doni
    deve essere un ordinario o associato del settore, se non c'è in ateneo può essere chiamato da altri atenei. cmq basta leggersi la legge, che non è poi tanto lunga

    RispondiElimina
  99. Quale Legge ? il Decreto Gelmini?

    RispondiElimina
  100. il dl 180 del novembre 08 poi convertito in legge 1/09

    RispondiElimina
  101. le meravigliose sorti e progressive del ffo secondo il cun (mozione del 10 febbraio)

    - come soluzione di medio periodo, insiste nel proporre che venga adottata, come già per il sistema socio-sanitario italiano, la formula di un FFO stabile su 5 anni con incremento annuale di almeno 2%; è questo il modo per offrire spazi di continuità e rigore a politiche di razionalizzazione e riqualificazione;
    - propone poi che l’ammontare finanziario del Fondo della programmazione venga utilizzato come strumento di policies mirate al supporto di garanzia dell’indebitamento degli atenei o al rientro finanziario nelle situazioni “fuori controllo” o al lancio di iniziative congiunte fra atenei per cogliere economia di scala o di scopo;
    - raccomanda la rapida assegnazione dei finanziamenti correnti certi per il 2010;
    - propone infine che sulla determinazione dei criteri e sulla distribuzione della quota premiale dell’”almeno 7%” si cerchi il massimo di stabilità e continuità fatte salve le migliorie da apportare a tutti o ad alcuni specifici indicatori; a tal fine il CUN sta esplorando, nella piena disponibilità al confronto con gli altri Organi rappresentativi del Sistema Universitario, possibili percorsi di affinamento e miglioramento.

    RispondiElimina
  102. Ho letto la legge e non si fa riferimento che il Professore Ordinario o associato membro interno sia del settore specifico del concorso.

    RispondiElimina
  103. Doni ha ragione. Per come e' scritta la legge il riferimento al settore disciplinare e' specificato solo per gli altri commissari, quando si parla delle liste da cui possono essere sorteggiati.

    Non pare ci sia niente di chiaro per il membro interno, tranne che deve essere nominato dalla facolta' che ha chiesto il bando.

    C'e' qualche riferimento normativo dove questa cosa sia stata chiarita. Sembra folle che non ci sia vincolo sul settore disciplinare (almeno affine) per il membro interno.

    RispondiElimina
  104. era una domanda ovviamente...
    c'e' qualche altro riferimento normativo dove questa cosa sia stata chiarita?

    RispondiElimina
  105. allora, l'unico altro riferimento normativo possibile - che poi è contenuto nella legge 1/09 stessa - è alla legge 210 del 3 luglio 1998 che è quella che ha prodotto i concorsi locali.
    nell'art 2 (se non ricordo male) si parla della nomina del membro interno. me la sono andata a rileggere ed è chiarito che il membro interno può essere del settore in cui è bandita la procedura ovvero di un settore affine. certo sarebbe ben curioso che il membro interno non fosse del settore interessato, tuttavia pare sia tecnicamente possibile

    RispondiElimina
  106. @ insorgere

    dunque nella legge del novembre 2008 dovrebbe esserci un riferimento del tipo "per tutto quanto non stabilito qui si rimanda alla legge...."

    pero' certo che potevano riscriverlo, la cosa mi pare di importanza fondamentale, ci manca solo un interno medico in una commissione per ingegneria...

    RispondiElimina
  107. Come faccio a vedere dalla legge i settori affini ?C'e' un documento al riguardo?

    RispondiElimina
  108. Il Titolo di Specialita' per un Concorso da Ricercatore in Settore della Facolta' di Medicina e Chirurgia e' equiparabile ad un titolo di Dottorato di ricerca come titolo?

    RispondiElimina
  109. @ Doni

    una cosa "buona e giusta" e' imparare ad usare Google. Google e' un risponditore universale. Tipo: vuoi sapere quanto e' alto Mourinho, metti "Mourinho altezza" e Google ti dice quanto e' alto.

    ora per questa volta ancora l'ho fatto io al posto tuo: mi e' uscito questo sito (che spero sia ancora attuale)

    http://www.miur.it/UserFiles/118.htm

    la prossima volta pero' fallo tu. poi se proprio non trovi nulla, vieni qui a chiedere agli "esperti".

    RispondiElimina
  110. Ti ringrazio per il consiglio il mio settore che e' il Med 28 non ha su quella tabella "affini".
    Un bel casino?

    RispondiElimina
  111. non è un casino. se il tuo settore non ha affini è semplice, si nomina qualcuno (ass. o ord.) da un altro ateneo a fare il membro interno.
    succede spesso, niente di strano

    RispondiElimina
  112. @ Doni

    non che io non abbia proprio nient'altro da fare, ma di tutti i bandi della II 2008 su MED28, non ho trovato neanche un ateneo che sia privo di un ordinario confermato che possa andare in commissione.

    di che concorso/ateneo stiamo parlando?

    anche considerato che la vecchia normativa sul non poter essere in commissione due sessioni di seguito mi pare superata..

    o parliamo di qualcuno che sta per andare in pensione?

    RispondiElimina
  113. Quindi lo stesso Ordinario puo' essere il Presidente di due Commissione da svolgersi nella stessa Sessione II 2008 indette della medesima Universita' MI-Bicocca?

    RispondiElimina
  114. non può esserci lo stesso docente presidente di due commissioni nella stessa sessione, questo proprio no

    RispondiElimina
  115. perche' ho come la sensazione che abbiamo un ordinario di odontostomatologia oggi qui ospite di un blog di precari?

    cmq, secondo me no.

    non si puo' essere commissari esterni in piu' di una commissione della stessa sessione, quindi parebbe strano due volte interno, che significherebbe pure nella stessa sede.

    pero' non e' di un blog di precari che ci si puo' fidare: fare una telefonata al Ministero?

    c'e' tempo fino al 9 aprile per definire i membri interni e per farsi chiarire tutti i dubbi.

    RispondiElimina
  116. IO non sono un Ordinario. E' per quello che chiedevo essendoci un solo ordinario e nessun associato., dovra' essere mominato un membro imterno di un'altra universita' in uno dei due concorsi.

    RispondiElimina
  117. Doni, scusa, ma perche' preoccuparsi tanto?

    Quando nomineranno i membri interni lo scoprirai. E' un problema della Facolta' che ha bandito. Sapeva di avere un solo ordinario e nessun associato e che stava bandendo due posti nella stessa sessione.

    Vedrai che in qualche modo risolveranno. Si informeranno presso il Ministero e agiranno di conseguenza.

    RispondiElimina
  118. Certo che non e' un problema che devo risolvere io ma l'Universita' ma mi sembra che il Membro Interno abbia un certo peso per cui ero curioso di conoscere la normativa.Secondo voi il titolo della Specialita' in Concorsi da ricercatore e' equivalente a quello di Dottore di Ricerca in Concorsi di Facolta' di Medicina e Chirurgia ?

    RispondiElimina
  119. @ insorgere, APRI

    piuttosto che sulla mozione circa l'FFO, su cui ci sara' tempo per sapere che orientamenti butta per il 2010, mi aspetterei che l'APRI commentasse l'altra mozione CUN sui criteri di scientificita' delle pubblicazioni
    http://www.cun.it/media/104501/delibera_criteri_scientificita_3.pdf
    su cui dovreste essere interessati, no?

    RispondiElimina
  120. [UnRicercatore]

    Si può essere membri esterni in due concorsi della stessa sessione, per fasce diverse.

    RispondiElimina
  121. @ euroscience

    mi sono scaricato il documento cun sui criteri di scientificità, ma ancora non ho avuto il tempo di leggerlo.
    sai com'è, nei tempi morti mi piace fare ricerca e nella fattispecie dovevo correggere bozze di un mio lavoro.

    cmq non temere che l'apri segue tutto

    RispondiElimina
  122. @ insorgere

    giusto, prima viene la ricerca

    RispondiElimina
  123. cambiando per un attimo argomento e collegandomi ad alcuni commenti postati in precedenza vorrei sottolineare che anche tra precari non siamo tutti uguali.

    In particolare faccio riferimento a tutti quei ricercatori precari impegnati in attività di ricerca che prevedono il rischio biologico e o chimico. In questo contesto ritengo sia opportuno soffermarsi un attimo ed aprire un dibattito dato che molti di noi sono costretti ad affrontare oltre al precariato (condizione comune a molti frequentatori degli ambienti universitari) una ulteriore ''beffa'' legata alle condizioni di scarsa sicurezza (edifici fatiscenti e scarsa formazione) con cui ci si trova ad operare in certi settori. La condizione di precario risulta infatti maggiormente aggravata se durante gli anni di attività e servizio presso l'ente-Università si corre il rischio di compromettere la propria saluta. Non sarebbe forse giusto che le Università si impegnassero a garantire contratti che diano garanzia di futuro a tutti coloro che abbiano prestato servizio in attività a rischio. In poche parole se dopo 10 anni di attività a contatto con sostanze, reagenti, DNA di ogni natura e soirta mi ammalo (parlo anche di una semplice allergia) che tutela avrò come precario? O peggio se la cosa succederà dopo 3-4 anni, quando magari sto facendo il fornaio, che tutele mi garantirà l'università per cui ho lavorato?
    In poche parole attività a rischio (soprattutto in strutture non adeguate)= contratto a TI. E' una autentica boutade ma se ci pensate bene anche un sacrosanto diritto.

    RispondiElimina
  124. Mah, io ovviamente sono per la sicurezza piu' elevata possibile nei luoghi di lavoro (non certo come quel laboratoro di chimica di Catania), dopodiche' per ogni assicurazione del caso ci pensano gl'istituti eretti all'uopo, e che sostengo "politicamente". Ma l'assunzione e' un procedimento distinto.

    RispondiElimina
  125. concordo con euroscience. abbiamo l'assistenza sanitaria pubblica, ci sono le assicurazioni e polizze idonee devono essere previste e pagate dalle strutture per i precari, ma che c'entra il posto a TI?

    della serie, visto che ci sto tanto male e rischio la salute voglio starci tutta la vita in quel laboratorio fatiscente??? il ragionamento non regge...

    attività a rischio in strutture non adeguate = denuncia alle autorità se è violata la legge oppure = lotta sindacale per maggiori tutele (di sicurezza, assicurative e quant'altro)

    RispondiElimina
  126. Nei titoli per Concorso da Ricercatore per settori della Facolta' di Medicina e Chirurgia il Titolo di Specialita' e'equivalente a quello di Dottorato?

    RispondiElimina
  127. Denuncia alle autorità e lotta sindacale, istituti eretti all'uopo? Ma sapete di cosa state parlando? E poi il ragionamento non è della serie, visto che ci sto tanto male e rischio la salute voglio starci tutta la vita in quel laboratorio fatiscente. Piuttosto visto che mi avete fatto lavorare dieci anni in una struttura non idonea a manipolare sostanze che non sapete neanche voi cosa, bene almeno datemi la garanzia di avere una continuità lavorativa e sopratttutto stipendiale (che poi si parla di 1000 e qualcosa più euro al mese).
    Se poi siete precari che fanno ricerca tra biblioteche, aule studio e convegni, beh con tutto rispetto capisco che la vostra visione sia diversa.

    RispondiElimina
  128. Ho letto i Criteri identificanti la scientificità della produzione individuale. In pratica, almeno in ambito scientifico, hanno deciso che qualsiasi pubblicazione può andare bene, infatti un "Comitato Scientifico (o organismo equivalente) che offra garanzie di autorevolezza e di terzietà" non lo si nega a nessuno

    RispondiElimina
  129. non si può accettare che venga detto a un precario "lavora in un laboratorio che fa schifo, tanto alla fine ti assumiamo"

    RispondiElimina
  130. sono d'accordo con te Sid, sarebbe giusto piuttosto dire: ''dato che per anni hai lavorato in un laboratorio che fa schifo, senza formazione, tutele e diritti e per mille euro al mese se va bene , e dato che chi doveva vigilare sulla sicurezza non lo ha fatto, ora ti assumiamo''.

    RispondiElimina
  131. Segnalo il contributo di Paolo Stefano Marcato, dell'USPUR (che e' il maggiore Sindacato dei Professori di ruolo) al convegno di Magna Carta sulla riforma universitaria
    http://www.magna-carta.it/content/dieci-osservazioni-tecniche-sulla-riforma-delluniversit%C3%A0

    RispondiElimina
  132. "dato che per anni hai lavorato in un laboratorio che fa schifo, senza formazione, tutele e diritti e per mille euro al mese se va bene"

    ragazzi, siamo innamorati della ricerca, per questo sopportiamo molto, ma a tutto c'e' un limite! non facciamoci prendere troppo per il culo e non inchiniamoci ogni volta al soppruso di turno. Possibile che persone con laurea e dottorato, che magari pubblicano e parlano in congressi internazionali, poi non siano in grado di valutare i rischi che corrono e dire. No, grazie! (anzi No e vaffanculo!!)

    ps scusate il francesismo, ma quando ce vo, ce vo

    RispondiElimina
  133. Io ho detto No grazie!!, infatti ho lasciato. Ora però sono a piedi!!!

    RispondiElimina
  134. Anonimo

    lo so, è difficile, le battaglie per i diritti sul lavoro hanno sempre lasciato moltissime vittime sulla loro strada, quindi massima solidarietà
    purtroppo c'e' sempre chi è disposto a prendere il posto lasciato libero ... senza pensare molto

    RispondiElimina
  135. @ anonimo delle 10.49

    Chi accetta di lavorare in laboratori fatiscenti e senza norme di sicurezza, chi accetta la firma dell'amante del barone sui propri lavori e chi aspetta buono il proprio turno in coda non merita un bel niente.

    Anzi no, merita di essere cacciato seduta stante. Scusa la franchezza e la rudezza, ma i primi sono pericolosi per se e per gli altri. I secondi nuociono gravemente al sistema.

    L'universita` deve formare lavoratori e financo classe dirigente, se e` messa in mano a personaggi del genere l'Italia rimmara` un paese in via di sottosviluppo.

    RispondiElimina
  136. plaudo a mike.

    e all'anonimo dico che bisogna saper rifiutare incarichi che sono oggettivamente intollerabili e bisogna imparare a far valere i propri diritti. e poi, se come dici hai rinunciato a lavorare in un laboratorio fatiscente, cosa ti impedisce ora di denunciare la violazione delle norme di sicurezza alla stampa e alle autorità?

    RispondiElimina
  137. Vista l'importanza dei Titoli nei Concorsi da Ricercatore e questo quesito potrebbe interessare molti aspiranti ricercatori di area medica .Il titolo di Specialita' nella facolta' di Medicina a livello di titoli e' equivalente a quello di Dottorato?

    RispondiElimina
  138. Doni, scusa,

    se una domanda fatta quattro volte non ha ancora ricevuto risposta, non ti viene il dubbio che qui nessuno sappia la risposta?

    RispondiElimina
  139. Segnalo le
    CONSIDERAZIONI E PROPOSTE DELLA CRUI SUL DDL DI RIFORMA DELL’UNIVERSITA’
    (documento approvato oggi con 4 voti contrari e uno astenuto)
    http://www.crui.it/HomePage.aspx?ref=1868

    RispondiElimina
  140. Capita raramente che i documenti della Crui vengano approvati con dei voti contrari!

    RispondiElimina
  141. Sottolineo questo passaggio del documento della CRUI:

    "Così come è stato attualmente previsto, il provvedimento risulta però insufficiente, dal momento che la tenure track, cioè la stabilizzazione una volta conseguita l’abilitazione nazionale a professore associato, è in realtà indicata solo come una possibilità, mentre occorrerebbe vincolare gli atenei a rispettarla, anche accantonando le risorse necessarie da mettere a disposizione nel caso in cui gli interessati che abbiano conseguito il secondo contratto superino l’abilitazione. Un’altra condizione che va esplicitata in maniera inequivocabile è che si prevedano uscite certe nell’insegnamento secondario e nella pubblica amministrazione per coloro che non conseguissero l’abilitazione."

    RispondiElimina
  142. @ modificare

    aprire google e digitare "Tenure Track"?

    letteralmente direi "binario per il ruolo"

    RispondiElimina
  143. segnalo che il sito per le "scommesse" sui concorsi creato da un socio APRI e lanciato su questo blog ha ottenuto l'attenzione del Corriere della Sera.

    ricordo che il sito è accessibile tramite un link (pronostici concorsi da ricercatore) post nella sezione apposita alla destra di questa pagina

    http://www.corriere.it/cronache/10_febbraio_25/castaldo-totoconcorsi-universita_3ef1ccf6-2227-11df-8195-00144f02aabe.shtml

    RispondiElimina
  144. veramente le nuove norme "per rendere imparziali le commissioni" _riguardano_ i concorsi banditi fin qui.

    RispondiElimina
  145. @ limite
    il giornalista del corriere è stato impreciso. le norme sul sorteggio riguardano tutti i cncorsi che si stanno svolgendo ora mentre quelle che annullano scritti e orali valgono, com'è noto, solo per i concorsi banditi dopo il 10 novembre 08

    RispondiElimina
  146. Hey, con questa storia del Corriere siamo quasi a 1000 contatti in un giorno. Altro che Beppe Grillo!

    RispondiElimina
  147. Mauro della VIA25 febbraio 2010 20:59

    1000 visite? Un record! Complimenti ad APRI e gli apristi!

    RispondiElimina
  148. per la precisione 1025.

    scommetto una birra che superiamo 1100 prima di mezzanotte

    RispondiElimina
  149. Tenure Track equivale a "Non Confermato", cioe' posizione a tempo determinato in attesa di un giudizio di conferma nel ruolo.

    RispondiElimina
  150. quota 1100 superata. ho vinto la birra. chi me la offre?

    RispondiElimina
  151. visto il risultato te la offro io all'orzo bruno

    RispondiElimina
  152. Fattela offrire da Pasquali...

    RispondiElimina
  153. @ Tenore

    "non confermato" e "a tempo determinato" sono due definizioni che in Italia pero' non stanno insieme, al momento.

    quindi non direi che la definizione di "tenure track" dei paesi anglosassoni corrisponda al nostro "non confermato"

    RispondiElimina
  154. @ popey
    accetto volentieri l'invito

    RispondiElimina
  155. Ciao a tutt*, si e' capito cosa e' stato esattamente approvato col 1000PROROGHE di oggi?
    Non mi e' del tutto chiaro, come al solito all'Universita' dedicano 2 righe poco approfondite...

    http://www.adnkronos.com/IGN/News/Economia/Via-libera-del-Senato-il-milleproroghe-e-legge-Ripristinati-i-fondi-per-leditoria_56113889.html

    RispondiElimina
  156. è passato ed è legge l'emendamento ghizzoni (vedi sopra in fondo al post). in sostanza sono ripristinati gli sconti sulla spesa per il personale medico e in tal modo per gli atenei con facoltà di medicina è più facile restare sotto quota 90

    RispondiElimina
  157. @ Limitedifruibilita'

    "Non confermato" significa che sei in attesa di un giudizio di conferma nel ruolo; se non lo ottieni (positivo), devi essere messo in altro ruolo (non di ricerca), ad esempio in biblioteca, o come tecnico-amministrativo, che so (quando inventarono questa cosa non erano tempi favorevoli al lavoro a TD).

    Ma in sostanza non e' cosi' diverso dal Tenure Track, se parliamo di mere definizioni e situazioni oggettive.
    Se parliamo di prassi, di comportamenti, di procedure specifiche, allora c'e' piu' differenza, ma su questo si deve aprire un altro capitolo.

    RispondiElimina
  158. @ Tenore

    in concreto quello che c'e' in italia non e' la vera tenure track.

    altrimenti non si discuterebbe dell'ipotesi di introdurla.

    RispondiElimina